Quanto è diffuso l’uso dei social media oggi? Negli ultimi 10 anni la percentuale di utenti in europa è passata dal 24% all’81%. Ciò significa che quasi tutti coloro che sono in grado di leggere e scrivere nel vecchio continente hanno modo di collegarsi e reperire informazioni in qualsiasi momento in almeno un social,  vi assicuro che molti hanno anche già prenotato una vacanza grazie ai social.

Il marketing tramite i social media è diventato una normalità e si estende ben oltre facebook e twitter. Ci sono alcuni consigli pratici, veloci e gratis da mettere in pratica per migliorare la propria “reputazione” online.

1. SCEGLIERE BENE L’ORA DI PUBBLICAZIONE DEL POST. Sebbene abbiamo tuttti l’impressione di essere connessi 24h su 24, 7 giorni su 7, quando pubblichiamo sui social dobbiamo prima pensare quando i nostri “lettori”, follower, sono on line, disponibili quindi a vedere il nostro post, magari non di fretta, così da aver tempo per trasformare la visione del post in qualcosa di più, commentando e condividendo il post, oppure accedere tramite il  link al nostro sito istituzionale. Pubblicare una foto su instagram alle 21.00 aumenta del 34% il coinvolgimento rispetto a qualsiasi altra ora del giorno, il fine settimana è il miglior periodo per pubblicare un post contenente un’offerta per un soggiorno nella nostra struttura in quanto gli utenti avranno più tempo per visionare il nostro sito e pianificare il prossimo viaggio.

2. COSA ACCADE ATTORNO A TE? Molte piattaforme social come Twitter hanno una sezione dedicata agli aggiornamenti su tendenze e appuntamenti da non perdere, questo ci facilita per scoprire quali sono gli argomenti più interessanti del momento e successivamente prendere spunto per creare contenuti da pubblicare nei nostri social, in questo caso gli hashtag più popolari renderanno più visibile i nostri contenuti.

3. FOTO DI QUALITA’. Le foto sono il modo più semplice per far conoscere il tuo hotel e i servizi offerti. L’associazione americana Hospitality Sales & Marketing Association ha condotto uno studio sulle operazioni di marketing negli alberghi constatando che  93% delle attività dichiara che usa i social media non più come attività marginale ma come una quotidiana operazione di marketing. Hospitality.net conferma che la fotografia è seconda solo al prezzo come fattore decisivo per i viaggiatori. C’è differenza tra fotografia amatoriale e fotografia professionale, oggi sui social come instagram dove foto di qualità eccezionale sono parte fondamentale nei post, usare foto di bassa qualità è come essere la pecora nera del gregge, la si identifica subito generando non di certo una buona hotel reputation. Se non vuoi vanificare impegno, tempo dedicato alla pianificazione e risorse economiche, non pubblicare immagini di bassa qualità o scattate con il cellulare nei profili social aziendali.

Inviami un link o il nome della tua struttura per avere una mia analisi, ti invierò alcuni consigli su come ottimizzare i tuoi contenuti trasformandoli in validi contenuti a forte impatto emotivo. clicca qui.

@davidedeblasi